Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘orrore’ Category

Kittiwat Unarrom è un artista tailandese di Ratchaburi che  prova con la sua folle arte a lasciare perplesso qualche turista del luogo e non solo…Figlio di un panettiere ha saputo coniugare l’arte del padre alla sua personale passione per l’arte…ma non quella di Picasso, Michelangelo,Dalì…molto peggio degli incubi più neri. La sua Musa? Hannibal Lecter!

si perchè a vedere le sue orribili quanto realistiche sculture di pane, cioccolato e lampone sembra di essere dietro le quinte di un film horror di gran livello. Lui è esile e gentile, viso pulito e grambiulinoo, non ha l’aria di un truce carnefic.e Certo è che i cannibali moderni non dovranno che mordicchiare piedi, mani o volti di questi simpatici cadaveri di mollica proprio nel suo atelier, perchè nonostante gli organi e i pezzi umani siano ben plastificati come dal vostro ortolano di fiducia e posti dentro teche da supermercato si presume che siano pur sempre sculture da esposizione.

In effetti nel salotto di casa quale miglior complemento d’arredo che una bella testa pelata alla Boldi/Bondi? che figurone! Questa sua “Body Bakery” (panificio del corpo)di sicuro non invita all’assaggio anche se egli candidamente ammette che “non bisogna giudicare dalle apparenze..dopotutto è pane e cioccolato…”

Passami na orecchiaaaaaaaaaaaaa…

Annunci

Read Full Post »

funny_eye_test

In un’epoca in cui a cani e gatti si propinano prelibatezze culinarie, bastoncini lavadenti e  collari di  diamanti, sembra che ormai non ci si debba stranizzare di nulla. Eppure i microcani da borsetta, così fascion fanno tanto Hilton…Proprio ora che a Natale i cuccioli sembrano essere uno dei regali più ambiti, occorre che non incappino in  padroni malauguratamente idioti altrimenti il tutto non servirà a scansarli dalla sofferenza…Va bene Rex, Lassie e l’agility dog ma…

mondo-cane

Io non sopporto vedere i cuccioli vestiti da umani! Ma come si fa ad imbacuccare quelle povere bestie? I più idioti fanno shampoo coloranti per il pelo.Se li fanno verdi, rosa o multicolor. Non solo le piccole e grandi bestiole vengono strette in maglioncini micro, in babbucce ridicole e anche in costumi per il mare, ma c’è chi osa anche addobbare per carnevale e halloween i propri cuccioli, facendoli soffrire solo per il piacere e il divertimento stupido dei padroni. Un cane hot dog o vestito da IPhone è proprio triste. Non ne hanno bisogno, anzi ne aumenta il disagio e l’aggressività spesso.C’è chi addirittura compra dei miniabiti griffati e chi li produce..Prada in primis.Orrore!

ff

No alle bestie imbottite!No al cane fashion!No al cane accessorio!

Read Full Post »

2566905385_a8d8441047

Succede un pò dovunque, che quando sei giovane e senza un soldo, per racimolare qualcosa opti per un lavoro facile, poco impegnativo e di sicura assunzione. Si sto parlando del caro buon vecchio volantinaggio! Ma spesso smaronare la gente con quei 1500 fogli da appioppare o farsi i chilometri tra tergicristalli d’auto o buche delle lettere, può essere frustrante per il giovane neolavoratore..scatta quindi l’idea. Qual’è quel lavoro facile, poco impegnativo nell quale però non devo convincere nessuno ne tantomeno consumare le suole? La MASCOTTE pubblicitaria. Certo che quì da noi a parte i buoni vecchi gladiatori der colosseo, non è una pratica molto diffusa ma in america va alla grande da decenni vestirsi da pupazzoni giganti e similia.

mascotte-pubblicita Sarà quel senso Disneyano di gioco e amore, ma per vendere polli e panini o per pubblicizzare marchi o locali, va benissimo, anche se quelle faccione di gommapiuma sorridenti hanno un non so che di malvagio e pauroso… Anche Brad Pitt lo ha fatto da giovane, e notiziona delle notizione, anche l’ex famoso Mauro Repetto instancabile ballerino biondo degli 883) è finito  con processo inverso a farlo a Disneyworld. L’unico neo di tale lavoretto potrebbe essere la gente che ti rompe i coglioni per fare una foto ricordo o i numerosi bambini zecca che ti strapazzano tirandoti da ogni parte.

effetto indesiderato del lavoro
effetto indesiderato del lavoro

 

per il lavoro si da pure il culo...

per il lavoro si da pure il culo...

Ma quando hai già superato i 30 anni d’età e continui a farlo..bhè allora c’è il rischio di compromettere immancabilmente la tua sanità mentale.Sembrerà strano nell’era della comunicazione internet ma c’è ancora bisogno di banane giganti gommapiumose per vendere al meglio un frullato di un fast food.

Effetto post 30 anni

Effetto post 30 anni

 

Read Full Post »

darth-vader-maskNo non è carnevale..Ma è il tempo di indagare su quella pratica-mania che è il COSPLAY. Nasce come una divertente mascherata di gruppo per emulare personaggi dei manga e dei cartoni, poi si estende ai film,t elefilm e tutto l’emulabile possibile. La moda viene dal Giappone, ma più dilaga nel mondo, più seria si fa…ed è questo il problema. Pensiamo ad esempio ad un ciccione americano, in questo momento mi viene da pensare al propietario dei negozi dei fumetti dei Simpson, con una scatenata passione per Guerre Stellari..chiuso nel suo scantinato tutto il giorno a fantasticare..quale migliore occasione se una serie di sciroccati decidono di far vivere quei personaggi amati, negli abiti e nella mimica? Ecco che lì scatta automatico il danno, con spada laser in mano si fionda a qualche evento o convention.

il Cosplayer tipo

il Cosplayer tipo

Diciamo che l’hobby di travestirsi da Goku o da Frodo del Signore degli Anelli, che nasce per divertimento e goliardia, per alcuni è di una seriosità disarmante. Si leggono in giro blog di fissatissimi che spendono soldi e tempo in tali passioni, rendendo il tutto molto serio. Conseguenza: essi diventano proprio convinti. Le età sono varie, dagli adolescenti agli adulti molti vengono contagiati dalla travestomania.Voglia di spezzare la noia o di farci vomitare dalle risate? Io ho scelto alcuni dei peggiori travestimenti dei Cosplayer nel mondo, anche se nel web dilagano gli esempi orribili, le immagini parlano da sole per capire a cosa mi sto riferendo:

peggiori-cosplayer

Diciamo che questi sono gli esempi del cosplay estremo..nel senso di inappropiato alla pratica, proprio fuori luogo. I motivi sono due: scelta del costume errato e estremo/assente atteggiamento interpretativo (basta guardare il tipo con parrucca rossa a cui è morto il gatto o il robot umano blu che in ufficio è timido e riservato). Dico io, ma come si fa a girare per strada vestita da gattina manga, con perizoma di pelo bianco quando si hanno 40 anni e si pesa 90 chili? E da scolaretta quando si è un ingegnere di quasi 60 anni?cosa vogliono comunicarci? Neanche Crepet ci saprebbe spiegare da quale parte del cervello proviene questa inconsapevole mania…

 cosplay

se proprio si deve, bisogna calarsi nella parte con convinzione e magari somigliare già al personaggio:perfetto!

1299494219_513cd71bb5

Read Full Post »

kitsch Visto che il Natale è alle porte, so già che si sono accese quelle spie che tutto l’anno riposano sotto il cervello, per scaturire in uno sfogo incontrollato proprio in questi giorni. Certo che alcuni regali natalizi sono un vero trionfo del kitsh ma i decori non sono da meno. Alcuni non hanno resistito e già entrare in casa loro significa trasferirsi al Polo Nord, altri invece iniziano a fare acquisti compulsivi di centinaia di fili di lucine, palle e palline senza frenarsi…i peggiori invece, quelli trash nell’animo hanno solo da scartare l’albero di Natale dal cellophane…sì quell’albero dello sgabuzzino fatto una volta sola nella vita…La colpa è delle strade, della tv e delle vetrine..quei suoni trasmettono in alcuni una natalosità compulsiva da raggiungere a tutti i costi, e che importa della moderazione..abbundare è la parola magica. In vita mia ho visto proprio a Natale il trionfo del Kitsh, soprattutto quello degli alberi strizzati a fagotto in chilometri di ghirlande dorate (molto anni 80) ricchi di così tanta roba, che pendono per quanto pesano. Alcuni non si rendono conto del limite verso cui si spingono, e quando qualcuno obietta sul loro gusto ti dicono:”Ma fa colore…”. Non bastavano presepi, ghirlande, vasi, pupazzi e carrilon; oggi il Nataletrash si è impossessato anche dei balconi, pieni di Babbi Natale che sembra Cliffanger per quanto scalano in alto, su Flickr è nato appositamente un gruppo di cacciatori.. per non parlare degli orridi Santa Claus automi agli ingressi dei negozi, tutti gongolanti..Ma dico io..i bambini non si terrorizano?

alberi-strani

Tantissimi sono gli alberi strani al mondo, da quello di spaghetti, a quello celebrativo del videogioco PacMan fino a quello di lattine o cristalli..tutti pronti a stupire con il loro bizzarro.C’è quello fatto di Barbie, di origami e quello umano ma..

alberi-strani2

trash-xmas

Non solo il kitsch e l’orrido dilagano in questo periodo incontrollabile ed euforico, ma c’è chi ossessionato da una originalità irraggiungibile e fittizia finisce a comprare per giunta su ebay queste cacate pazzesche che fanno un baffo agli Introvabili di Euronova (il vademecum del trash home).Negli USA per sopperire alla carenza di cattivo gusto, si preparano per mesi per allestire megaimpianti di luci e luminarie varie, tante da illuminare il Congo intero.Si disputano pure delle gare! C’è chi nel mondo, sempre sotto Natale, organizza addirittura dei concorsi per l’albero più bello.. ma per l’albero più brutto, quello più pacchiano, chi ci pensa?L’angolo del kitsch ha fatto la sua personale classifica..non vi resterà altro che ammirare il trash altrui e invidiarlo…

trash-xmas7

Pensavo che l’albero azzurro spelacchiato avesse grandi possibilità assieme all’albero che non si vede per quanto è pieno di roba…ma la moda ha regalato al Nataletrash che è in noi una vera perla: L’albero sottosopra….il top! che piacere mangiare sotto quella tavola imbandita con la paura che il puntale cadendo ti trafigga la gola  mentre un orsetto sintetico imbottito ti sorride dal tetto…

 

Read Full Post »

                           l'esorcista

Questa faccia non vi è nuova vero? E si, non si può scordare, anche se Linda Blair de L’ESORCISTA dimostra come tanti baby attori hanno subito negativamente il fatto di interpretare ruoli forti, soprattutto horror e gore al cinema. Sono tantissimi i piccoli talenti del grande schermo, alcuni veramente bravi da far accapponare la pelle in tutti i sensi. Infatti non parleremo di Shirley Temple ne del piccolo del Sesto senso e Forrest Gump (troppo fragile e buono in fondo), ma di quei piccoli bambini inquietanti e malvagi del cinema, quelli cattivi che di certo non si dimenticano. Diciamo che già col loro candore i bambini riescono ad inquietare molto in queste pellicole, ma quando si rivelano, sono micidiali e si stampano nella memoria.

Lui è DAMIEN di The omen…che bel bambino…chi non vorrebbe un figlioletto malefico così, tutto suo padre:Satana!

harvey-stephens01MBDOMEN FE003

 

 

 

 

 

Lui invece è il cugino fresco fresco di Damien, un’altro piccolo figlio di satana…brrrr che sguardo.

omen666201

Non da meno gli orientali, col bimbo fantasma azzurrognolo di THE GRUDGE, quello con gli occhi da alieno.

grudge_orig_011

E Miko Hughes di PET CEMETARY? Adorabile col suo bisturi in mano…aveva solo 3 anni li.

petsematarygage5

Indimenticabili sono senza dubbio le inquietanti gemelline di THE SHINING, che rispetto a Nicholson facevano un baffo con il loro sguardo.

the-shining

Andando indietro nel tempo, come non ricordare i teneri bambini albini de IL VILLAGGIO DEI DANNATI, che coi loro occhioni si sono stampati nella memoria?

28445727cf9f3de368bb177e0ffc4c6c

Sempre nel passato troviamo anche la bimba de IL GIGLIO NERO, piccola adorabile assassina!

6a00d83451cb7469e200e54f4577ca8834-640wi

E poi Cronemberg con la sua Covata Malefica, degna erede dei bambini del Villaggio dei Dannati.

disbroodtableau

Questo invece è il bambino inquietantissimo di BIRTH-IO SONO SEAN lo ricordate?

story

La nuova Linda Blair invece è la piccola attrice di THE RING, qualcosa che non si dimentica facilmente.

11920351_samaramorgan

Ma non scordiamoci che la lunga lista dei BAMBINI DEL MALE ha inizio anche dalla culla… ROSEMARY BABY docet dopotutto.

rosesbaby

Tantissimi si chiedono come faranno questi bambini ad interpretare questi ruoli così pesanti, difficili e paurosi..dopotutto si parla sempre di horror o trhiller..c’è chi accusa i genitori direttamente, ma come può influire un’interpretazione simile in un bambino? semplice basta sapere cosa è diventato. Quì potrete ammirare come sono ora alcuni protagonisti e cosa fanno nella vita…children in horror movies. Vi assicuro che le Gemelle di Shining fanno ancora paura…

Read Full Post »

foto-cioe

Quando guardate una foto così..cosa pensate? Quante volte vi imbattete in blog glitterati, luccicosi, con angioletti, fatine e orsetti da mal di testa pieni zeppi di foto pseudo-emo e simili? Mi sono resa conto di essere allergica a glitter e co.(esiste anche il bolg più glitterato dell’anno), ma soprattutto alle foto naif e pseudo romantiche.Noto che molta gente ne è pazza, forse li aiuta ad esprimere i loro concetti più che delle parole…ma, perdonatemi, che foto tristi! Chi come me è cresciuto negli anni 90, prima del boom di Internet, prima dei blog, msn ecc. ricorderà senz’altro che la fonte inesauribile di foto naif del genere erano senza dubbio le riviste per bambini preadolescenti, e nei casi più disperati adolescenti.. tutte stickers e poster. Prima fra tutte senza dubbio il CIOE’, che con sorpresa ha ancora vita e sforna in edicola i suoi gadget tutti luccicanti. Oggi se hai un problema, se vuoi un consiglio o se vuoi vedere la faccia del tuo divo preferito ti basta spulciare nella rete e trovare di tutto, tempo fa invece, i poveri ragazzini orfani di Internet, si dovevano accontentare di comprare o farsi prestare una rivista (me compresa). Quanto male hanno procurato….La cosa che però mi ha sempre colpito e reso divertita anche a distanza di anni, a parte il modo di trattare i temi, è la tristezza delle foto editoriali di questi giornali. Già a 10 anni, capivo che qualcosa non andava. Avete presente quelle foto di ragazze accovacciate a riccio su se stesse? Bene quello per tali giornali esprimeva al meglio il concetto di  solitudine e paura, quanto di più ovvio, e di conseguenza accanto campeggiava l’articoletto sulla tristezza che però non la spiegava al meglio….A parte la povertà di fantasia, ovvero cielo=cielo e non nuvola o Sole= sole ecc. ciò che colpiva era proprio la fattura delle foto stesse. Ho sempre pensato ai fotografi del servizio…”Dai più triste dai..più arrabbiata dai su!”. Diciamo che oggi non mancano in giro foto simili, alcuni blog ne abbondano, vanno di moda quelle Emo, più tristi e più contorte, ma oggi voglio omaggiare la semplicità di alcune foto tipo CIOE’, ovvero ciò che fu prima, gli albori, le antesignane:

concetto della paura,della tristezza e della rabbia

concetto della paura,della tristezza e della rabbia

Ecco quando c’era il titolone bello grosso dell’articolo: MIO PADRE MI PICCHIA! o NESSUNO MI CAPISCE!o HELP..SONO TRISTE ecco che si presentava davanti ai miei occhi di novenne un immagine simile a queste…non so a voi, ma tutto ciò può dare effetti indesiderati sulla crescita.

Queste invece erano le immagini quando si parlava di amore o per dirla meglio LOVE. Gli articoli tutti spalmati da una serie di cuoricini e stelline facevano:”I SEGRETI PER CONQUISTARE IL TUO BOY”, “SONO COTTA DI LUI!”,I SEGRETI PER FARLO INNAMORARE” ec ecceteraaaaa diciamo che spesso nelle foto c’erano tutti ragazzi seminudi coi corpi strusciati e spesso con belle bandane sulla testa…molto anni 80.

concetti in foto

concetti in foto

Poi di certo non mancava la rubrica sulla bellezza, quella sull’amicizia e le amiche del cuore. Ma più di tutte, le foto degne di ricordo nella mia memoria, erano quelle incentrate sul rapporto GENITORI E FIGLI…coppie che litigano e figlia sullo sfondo imbronciata, madri che urlano alle figlie in faccia…bellissime chicche! Per chi volesse approfondire le basi e conoscere le tematiche, c’è chi si è scagliato in maniera scanzonata e ironica, come me, su questi giornaletti per ragazzini ad esempio: la NONCICLOPEDIA…E si sono proprio cresciuta male eh? Meglio i lucchetti di Moccia no? ehhhhhhhhhh

Read Full Post »

Older Posts »