Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘casi umani’ Category

portraitNo, non è un allucinazione…state vedendo proprio un cinquantenne con una tuta bianca e luminosa. Ci sono cose che non si possono spiegare così su due piedi (come i glitter ad esempio). E’ il caso “umano” di quest’uomo, Jay Maynard, o meglio conosciuto come TRONGUY. Questo folle, amante del cinema e della fantascienza ha deciso da un giorno all’altro di ispirarsi a TRON, uno dei primi film (1982) a trattare della tematica della realtà virtuale. Eccitato dal futuro ed evidentemente calato nel personaggio, questo programmatore informatico americano, non solo ha speso tempo e denaro per fabbricare tutti i pezzi del costume, ma se ne va bel bello in giro come un vero e proprio fenomeno da baraccone per convention e sfilate bizzarre (tipo cosplay). Anche Caparezza si ci è ispirato per uno dei suoi videoclip. Ma poichè Tronguy era sicuro di raccogliere fan in tutto il mondo ha deciso di aprirsi un sito per mostrarsi in tutto il suo splendore colisterolico. Qualche esempio:

headshotfinaloffl1

armorpre1

Notare il profilo..veramente interessante e in primis la posa cinematografica che ad Ironman fa un baffo.Sperando che il nostro amico non abbia figli in età da sfottò scolastici, lo lasciamo nella sua serissima assurdità. Se vi ha colpito e volete sorbirvi tutte le descrizioni di design del suo costume come le chiama lui,le sue sbrodolate lodi a se stesso o volete semplicemente fargli una pernacchia andate a trovarlo su www.tronguy.net !

Annunci

Read Full Post »

foto-cioe

Quando guardate una foto così..cosa pensate? Quante volte vi imbattete in blog glitterati, luccicosi, con angioletti, fatine e orsetti da mal di testa pieni zeppi di foto pseudo-emo e simili? Mi sono resa conto di essere allergica a glitter e co.(esiste anche il bolg più glitterato dell’anno), ma soprattutto alle foto naif e pseudo romantiche.Noto che molta gente ne è pazza, forse li aiuta ad esprimere i loro concetti più che delle parole…ma, perdonatemi, che foto tristi! Chi come me è cresciuto negli anni 90, prima del boom di Internet, prima dei blog, msn ecc. ricorderà senz’altro che la fonte inesauribile di foto naif del genere erano senza dubbio le riviste per bambini preadolescenti, e nei casi più disperati adolescenti.. tutte stickers e poster. Prima fra tutte senza dubbio il CIOE’, che con sorpresa ha ancora vita e sforna in edicola i suoi gadget tutti luccicanti. Oggi se hai un problema, se vuoi un consiglio o se vuoi vedere la faccia del tuo divo preferito ti basta spulciare nella rete e trovare di tutto, tempo fa invece, i poveri ragazzini orfani di Internet, si dovevano accontentare di comprare o farsi prestare una rivista (me compresa). Quanto male hanno procurato….La cosa che però mi ha sempre colpito e reso divertita anche a distanza di anni, a parte il modo di trattare i temi, è la tristezza delle foto editoriali di questi giornali. Già a 10 anni, capivo che qualcosa non andava. Avete presente quelle foto di ragazze accovacciate a riccio su se stesse? Bene quello per tali giornali esprimeva al meglio il concetto di  solitudine e paura, quanto di più ovvio, e di conseguenza accanto campeggiava l’articoletto sulla tristezza che però non la spiegava al meglio….A parte la povertà di fantasia, ovvero cielo=cielo e non nuvola o Sole= sole ecc. ciò che colpiva era proprio la fattura delle foto stesse. Ho sempre pensato ai fotografi del servizio…”Dai più triste dai..più arrabbiata dai su!”. Diciamo che oggi non mancano in giro foto simili, alcuni blog ne abbondano, vanno di moda quelle Emo, più tristi e più contorte, ma oggi voglio omaggiare la semplicità di alcune foto tipo CIOE’, ovvero ciò che fu prima, gli albori, le antesignane:

concetto della paura,della tristezza e della rabbia

concetto della paura,della tristezza e della rabbia

Ecco quando c’era il titolone bello grosso dell’articolo: MIO PADRE MI PICCHIA! o NESSUNO MI CAPISCE!o HELP..SONO TRISTE ecco che si presentava davanti ai miei occhi di novenne un immagine simile a queste…non so a voi, ma tutto ciò può dare effetti indesiderati sulla crescita.

Queste invece erano le immagini quando si parlava di amore o per dirla meglio LOVE. Gli articoli tutti spalmati da una serie di cuoricini e stelline facevano:”I SEGRETI PER CONQUISTARE IL TUO BOY”, “SONO COTTA DI LUI!”,I SEGRETI PER FARLO INNAMORARE” ec ecceteraaaaa diciamo che spesso nelle foto c’erano tutti ragazzi seminudi coi corpi strusciati e spesso con belle bandane sulla testa…molto anni 80.

concetti in foto

concetti in foto

Poi di certo non mancava la rubrica sulla bellezza, quella sull’amicizia e le amiche del cuore. Ma più di tutte, le foto degne di ricordo nella mia memoria, erano quelle incentrate sul rapporto GENITORI E FIGLI…coppie che litigano e figlia sullo sfondo imbronciata, madri che urlano alle figlie in faccia…bellissime chicche! Per chi volesse approfondire le basi e conoscere le tematiche, c’è chi si è scagliato in maniera scanzonata e ironica, come me, su questi giornaletti per ragazzini ad esempio: la NONCICLOPEDIA…E si sono proprio cresciuta male eh? Meglio i lucchetti di Moccia no? ehhhhhhhhhh

Read Full Post »

 CHI E’ QUEST’UOMO?

Per la rubrica “IL CASO UMANO” della settimana le mie fonti hanno trovato quest’uomo. Chi è? vi starete chiedendo. Sarà un nuovo tronista della DE FILIPPA o un nuovo naufrago infamoso? Siccome non vorrei che foste arrovellati dalla curiosità e poichè so che state fremendo ve lo dico subito. Egli è RODOLFO MESSORE. Questo però è un nome di fantasia come dice lui, il suo vero nome si ignora perchè vuole restare in anonimato, anche se però l’incauto mette in fondo alla sua biografia una bella foto di se versione spiaggia. Parlare dettaglitamente di questo soggetto,che fa un baffo a Giocobbo e ad X-Files è altamente complicato, poichè ciò che racconta è ai limiti dell’ assurdo, ma quì lo affrontiamo come caso senza star lì a giudicare il vero dal falso. Per cui se proprio non resistete vi rimando al suo fantastico sito:http://web.tiscali.it/Rapito_dagli_alieni/.

Per farla breve, questo tale racconta di aver lavorato per i Servizi segreti  e poi come investigatore privato quando venne rapito dagli alieni, i mitici grigi, con cui per altro dice di essere tuttora in contatto, poichè viene rapito costantemente.Tali alieni lo hanno messo al corrente di un futuro minacciato dal loro attacco e fanno di questo Rodolfo il loro complice in questo progetto di attacco alla terra. Egli però si ribella a questo ineluttabile destino e decide di far partecipe l’umanità intera (!) aprendo il proprio sito… dove non solo racconta tutta la storia, alla faccia degli alieni, ma quasi fosse un novello Leonardo Da Vinci si incarica pure di eseguire degli adorabili disegni degli alieni (veramente patetici) e del loro mondo extraterrestre, che solo a vederli fanno sganasciare, vediamoli:

BILLY tipico esempio di alieno..e la mitica BESTIOLA DEGLI ALIENI  invece è una sorta di cane spaziale….BHé diciamo che alle Puttanate non c’è mai fine.. e per farvi capire perchè ho scelto proprio lui come primo caso umano vi lascio qualche sua perla di saggezza:

Gli alieni facevano a gara a rapirmi per avermi tra le loro schiere…Durante un rapimento avvenuto nello studio delle mia psicologa e sotto ipnosi lei si e’ ritrovata a casa mia e nel mio letto per giunta, mentre lo specialista in un armadio chiuso dall’esterno. Altro evento formidabile e’ stato il ritrovamento di un imprecisato quantitativo di plutonio sotto il mio letto..Devo dire che all’inizio si e’ creato un alone di scetticita’ soprattutto per il fatto che ho scosso i pilastri della scienza grazie alle mie formidabili rivelazioni

Questo tizio è un idolo….ahhhh. Ha scosso i pilastri della scienza!E si offre anche di spedire a chi vorrà il resoconto dei suoi rapimenti settimanali da parte degli alieni…Accorrette numerosi!

Read Full Post »