Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘Uncategorized’ Category

Certo è che l’uomo è proprio cambiato, e continua costantemente a farlo anche se spesso le sue esigenze rimangono sempre le stessse…l’evoluzione tecnologica, la ricerca e le scoperte mutano quindi i sistemi sociali e comportamentali umani. In un giro di boa cambiano i metodi, gli usi e costumi di una società, oggi più che mai grazie anche alla massiccia informazione-comunicazione e al bombardamento mediatico su più fronti. Quindi l’uomo si comporta spesso come viene indotto  a comportarsi…veicolato dalla pubblicità, convinto da luminari, stregato dalle mode. Conservare le tracce di questi passaggi da un modo di vivere ad un’altro, è un dovere dello storico e un piacere per gli antropologi o i curiosi blogger come me che adesso vanno ad analizzare e confrontare lo IERI e l’OGGI dei nostri prossimi parenti di inizio secolo. Nello specifico passiamo ad osservare qualche oggetto o strumento che ha mutato per un pò la vita o modificato i comportamenti umani e che oggi si è evoluto sospinto da esigenze e volontà umane. L’uomo quì su ad esempio, conferma che l’uomo dopo più di cento anni non ha mai abbandonato il desiderio di aumentare la sua virilità, per questo qualche dottore ha pensato bene di inventare la CINTURA elettrica della VIRILITA’ che con scossette varie prometteva di riattivare i membri morti…dall’impotenza.

I problemi e gli assili dell’uomo non sono mai cambiati quindi, anzi ogni bizzarro metodo poteva servire anche se spesso erano rimedi vani o pericolosi

casi disperati:sorreggicazzo di ferro

Con l’avvento dell’elettricità i progressi furono numerosi, ma l’impiego massiccio e incondizionato del mezzo per qualsiasi tipo di cura risolutiva non fu tenuto sotto controllo, e così via ad ogni tipo di utilizzo soprattutto fra le signore. Infatti l’elettricità non solo fu impiegata per dare scosse choch ai pazzi e dementi ma si prestava al meglio per combattere:reumatidi, dolori muscolari, rughe, calvizie e peli superflui (controsenso) ecc ecc. con metodi talvolta che oggi rasentano la follia tra cui quello della bacinella d’acqua collegata al corpo che riceve scosse brrrrr.

Mi fa sorridere quella frase “Le signore affette da peli” come se fosse una malattia..eppure anche oggi non si è lontani con l’elettrodepilazione….Le promesse pubblicitarie meriterebbero un post a parte ma la cocaina per lucidare i capelli?

KONICA MINOLTA DIGITAL CAMERA

Annunci

Read Full Post »

Kittiwat Unarrom è un artista tailandese di Ratchaburi che  prova con la sua folle arte a lasciare perplesso qualche turista del luogo e non solo…Figlio di un panettiere ha saputo coniugare l’arte del padre alla sua personale passione per l’arte…ma non quella di Picasso, Michelangelo,Dalì…molto peggio degli incubi più neri. La sua Musa? Hannibal Lecter!

si perchè a vedere le sue orribili quanto realistiche sculture di pane, cioccolato e lampone sembra di essere dietro le quinte di un film horror di gran livello. Lui è esile e gentile, viso pulito e grambiulinoo, non ha l’aria di un truce carnefic.e Certo è che i cannibali moderni non dovranno che mordicchiare piedi, mani o volti di questi simpatici cadaveri di mollica proprio nel suo atelier, perchè nonostante gli organi e i pezzi umani siano ben plastificati come dal vostro ortolano di fiducia e posti dentro teche da supermercato si presume che siano pur sempre sculture da esposizione.

In effetti nel salotto di casa quale miglior complemento d’arredo che una bella testa pelata alla Boldi/Bondi? che figurone! Questa sua “Body Bakery” (panificio del corpo)di sicuro non invita all’assaggio anche se egli candidamente ammette che “non bisogna giudicare dalle apparenze..dopotutto è pane e cioccolato…”

Passami na orecchiaaaaaaaaaaaaa…

Read Full Post »

14cx

Ecco. questo è il più piccolo libro al mondo. Perchè mai si dovrebbe creare un’oggetto così piccolo?

Per sfidare i limiti? per provare ad entare nella storia? per ribadire che Si PUO’ FAREEEEEE…? Eppure dopo esservi muniti di un buon microscopio per poterlo leggere e un paio di pinzette per sfogliarlo, vi consiglio di dare un’occhio alla microarte pop di Willard Wigan uno scultorino molto paziente che con la sua arte ha anche ben ribadito l’antico proverbio biblico…. “È più facile che un cammello passi nella cruna di un ago, che un ricco entri nel regno dei Cieli”..eccone nove dentro la cruna di un ago.

9-camels

microarte

L’artista che a posto del pennello usa il microscopio ha fatto dell’ARTE dello SPILLO la sua peculiarità, e giù con i personaggi Disney, i vari Elvis e Monroe e perchè no Enrico VIII e Obama & Family. Il più forte (in tutti i sensi ) resta però Hulk che spezza la cruna…!

Read Full Post »

Come disegnavano i bambini nel passato? ci avete mai pensato?

Bhè io si, e cercando di scovare qualcosa per placare la mia curiosity, mi sono imbattuta in una straordinaria fiaba archeologica…ed ho scoperto l’arte di Onfim. Onfim era un bambino di 7 anni che un bel giorno non avendo nulla da fare ebbe la bella idea di incidere con uno stilo appuntito sulla morbida corteccia di betulla nel borgo medievale di Novgorod, in Russia. In passato i bambini davano sfogo alla loro arte sui terreni e le sabbie e di ciò non è rimasto nulla, mentre le incisioni conservate da un batterio hanno mantenuto intatti questi disegni. La scoperta, proprio a qualche chilometro da Mosca ha portato alla luce e stampato Centinaia di disegni personali, fantastici e privati creati tra l’ 11° e il 15° secolo tra i quali spiccano quelli del nostro piccolo Onfim, nome che egli accompagnò volentieri ai suoi infantili ghirigori.

onfim2

Forse avrei voluto stupirmi di più…ingenuamente pensavo di trovare radicali e abissali diversità rispetto ai disegni dei nostri piccoli e contemporanei piccoli artisti…ed invece anche un bambino del Medioevo amava ed ammirava il padre, disegnava la madre e gli amici e  immaginava e disegnava se stesso come un eroe guerriero con tanto di spada sguainata per sconfiggere un nemico. In un altro invece scrive “Sono una bestia selvaggia” disegnandosi come una belva. I miti sono mutati ma i desideri a quanto pare no!

onfim3refrigerator-755854

Read Full Post »

Il LODO, lo STALLIERE E TARANTINI/O

In epoca di Lodi, gaffe, tensioni politiche, sociali, piani eversivi,nemici che tramano,processi, registrazioni, escort parlanti… tutte cose pronte  atte a ledere il miglior presidente degli ultimi 150 anni, non potevo sottrarmi al tema della politica, ovviamente alla maniera di Laccahrossa…

IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO  VA DA VESPA PER DIRE TUTTA LA VERITA’….

TARANTINI O TARANTINO

SILVIO VA DAL COMITATO DEI “FATTI NOSTRI”….

COMITATO LODO

ECCO CHI ERA LO STALLIERE FAMOSO….

mangano eroe

Read Full Post »

3569275359_42e3a3b4f7_o

Non c’è che dire…le feste sono le feste, e anche se è da qualche tempo che non aggiorno il blog, non potevo non festeggiare questo primo anno di absurdity! d’altronde le feste riconciliano un pò tutti. Quello che manca però è un pò di musica e poichè non voglio deludere lo spirito del blog non mancherò di allietarvi con un pò di sana e assurda beat box- electro umana..da non perdere per gli effetti speciali strepitosi e divertenti. AUGURI!

Read Full Post »

obamania1Uomo dell’anno, 44°presidente degli Stati Uniti, primo presidente di colore. Senza dubbio Barack Obama resta un nome da ricordare nella storia, e a farlo ci pensa pure l’incisività della sua personalità e di una grande campagna mediatica che lo elegge in assoluto un soggetto d’arte molto preso di mira. Disneyano:tra il santo e il supereroe è entrato nell’immaginario mondiale come vento di cambiamento e  i media lo hanno subito adorato. A quasi un anno dal suo ingresso è l’ora di tirare le somme su questa figura carismatica, che continuamente sta venendo celebrata nel mondo dell’arte ufficiale e uffciosa fino a divenire una vera e propria ICONA. Tutto è comiciato da quì. Un manifesto d’arte incisivo e fondamentale nel passaggio di Obama da persona a personaggio.Poi l’obamania

shepard-fairey-obama

Poi ci si è sbizzarriti e l’arte e gli artisti hanno fatto il resto: quadri, mostre, illustrazioni e fumetto. Obama entra nell’arte.

obama-art1

obama-art3Anche i collage non si sono risparmiati:fatti di centesimi, lego, di foglie, perline, di palline e anche di dolci cupcakes..Per non parlare della LAnd Art che ha visto il suo faccione sia sulla sabbia che sulla neve…e di numerosi murales giganti!

obama-art2

obama-graffiti

Neanche i grafici e gli illustratori hanno risparmiato Obama dai fotomontaggi e lo hanno reso superobama o san Obama… il tutto molto esilarante grazie a Photoshop

obama-photoshop

obama-photoshop-art

di conseguenza non è mancato molto alla diffusione di centinaia di gadget:magliette, abiti d’alta moda,scarpe e matrioske…. e soprattutto doll, Action figures incredibili e buffe che vedono Obama incarnare Robin Hood o il maghetto Harry Potter..

obama-doll

obama-gadgetInsomma Obama ha fatto perdere la testa e continua a farlo…

Read Full Post »

Older Posts »